CAPELLI · CORPO · TRATTAMENTO VISO

Olio di cocco bio “Rio de Coco”, CMD Naturkosmetik

  • Pro: dovessi elencarli tutti qui, la parte dei pro supererebbe di gran lunga la review vera e propria. In sintesi idrata, lenisce e                 lascia morbida capelli e pelle. Strucca bene, anche il trucco waterproof. Il profumo è delizioso, persistente ma non                           invasivo.
  • Contro: per qualcuna/o potrebbe essere il fatto che CMD Naturkosmetik sia difficile da reperire, se non su Internet.
  • Prezzo: €9,59 circa per 200 ml su EccoVerde, ma io avevo un buono sconto del 10% sulla spesa totale.

Buona domenica bellezze!  😉

Oggi parliamo di un prodotto completamente verde, l’olio di cocco “Rio de Coco” di CMD Naturkosmetik.
Prima però di passare alla review devo spiegarvi questo mio lento e graduale accostamento all’eco-bio per quanto riguarda alcuni aspetti della mia cura del corpo e della pelle. Il tutto è cominciato con la cura dei capelli, grazie al passaggio agli shampoo di Lush che vi avevo mostrato in questo haul, shampoo di cui vi parlerò in un prossimo futuro non troppo lontano, promesso.

Qui avevo appena aperto il pacchetto e l'olio era ancora quasi interamente solido.
Qui avevo appena aperto il pacchetto e l’olio era ancora quasi interamente solido.

Seguo diverse ragazze che hanno blog o canali YT e molte di loro hanno fatto il passaggio all’eco-bio o comunque a prodotti con INCI più verdi, notando effettivamente dei buoni risultati. Inoltre, utilizzando alcuni prodotti per la detergenza della pelle con un pessimo INCI avevo notato alcuni piccoli sfoghi sulla mascella: brufoletti sottocutanei e non, punti neri e pori dilatati e altre schifezze simili. Così ho deciso che almeno i prodotti di uso quotidiano (detergente, esfoliante…) e altri che devono rimanere un po’ sulla pelle del mio viso (maschere ecc. ecc.) li avrei sostituiti con prodotti dagli INCI più puliti. Da questo elenco ho appositamente  tenuto fuori la crema da giorno perché, a differenza di quella da notte, tendo ad alternarla, visto che è l’unico modo per evitare il rebound datomi dall’utilizzo costante.

Ho sempre sentito decantare da tantissime persone gli innumerevoli utilizzi e doti dell’olio di cocco biologico, in più volevo assolutamente provare la maschera di Akamuti quella al cioccolato. Così ho deciso di fare un ordine su EccoVerde.it, di cui trovate l’haul qui.

Il primo prodotto che ho cominciato a usare, è stato appunto l’olio di cocco; l’ho usato come struccante e ho subito notato come, massaggiando pochissimo prodotto sulle zone interessate, il trucco, persino waterproof, venga rimosso velocemente  e senza dovere sfregare troppo con il dischetto di cotone. Diventa ancora più efficacie se si usa l’olio su pelle inumidita con acqua tiepida.
Un altro uso interessante può essere quello per fare degli impacchi al viso la sera: almeno un paio d’ore prima di andare a dormire e dopo aver pulito bene il viso dalle impurità che vi si accumulano durante la giornata, scaldo qualche goccia di olio fra le mani e poi passo a massaggiare tutto il viso e il collo inumiditi, insistendo nelle zone maggiormente secche o stressate.
Se ho la pelle del corpo troppo secca, massaggio quest’olio dopo la doccia sulla pelle umida e lo lascio assorbire, sicché la mia pelle è più morbida e idratata.
In generale con l’uso costante, ho notato la pelle meno spenta e più luminosa, oltre che più idratata.

Se delle sue capacità come struccante e idratante ero abbastanza sicura anche prima di provarlo personalmente, ero abbastanza scettica sull’utilizzo dell’olio di cocco per impacchi sui capelli. Il mio timore era che come molti altri oli, quali quello di mandorle, oliva e simili, mi appesantisse tremendamente i capelli e mi lasciasse una patina oleosa. Fortunatamente non succede così, se si sta attente alle dosi.
Una o due volte al mese faccio un impacco pre-shampoo: bagno i capelli, li friziono per bene, così da eliminare l’eccesso d’acqua, e poi massaggio un po’ di olio di cocco su cute e capelli inumiditi. Dopodiché proteggo la testa facendo un turbante (meglio se l’asciugamano è caldo) e tengo i capelli così almeno mezz’ora. Infine procedo con la mia solita routine da doccia: shampoo e, solo una volta a settimana, balsamo esclusivamente su lunghezze e punte.
N.B. se volete, l’impacco potete tenerlo anche di più, per esempio anche tutta la notte; l’importante è tenere i capelli il più possibile coperti con una cuffia o un foulard, così da evitare anche che federe e lenzuola vengano unte.
Invece, tutte le volte che lavo i capelli uso l’olio di cocco quando questi sono quasi asciutti: prendo qualche goccia e passo le mani fra i capelli, insistendo particolarmente sulle punte. Dopodiché continuo ad asciugarli.
Il risultato di tutti questi piccoli rituali sui miei capelli è una maggiore lucentezza, morbidezza e disciplina. L’importante, ripeto, è non esagerare con le dosi, altrimenti per togliere completamente l’olio e la sensazione di unto ci vorranno parecchio tempo e shampoo.

Inoltre sulla confezione c’è scritto che è adatto per la cura della pelle e dei capelli, ma anche come olio da bagno e da cucina e altri svariati usi; sull’uso come ingrediente culinario non posso esprimermi perché non l’ho mai provato e sinceramente non saprei nemmeno come usarlo. Forse al posto dell’olio evo nella preparazione di dolci?

Io sono molto soddisfatta di questo prodotto non solo per i buoni risultati che ho ottenuto col suo utilizzo, anche perché per €9,59 ho 200 ml di prodotto che posso usare per molteplici scopi! L’unico “problema”  è che reperirlo in quel di Reggio Emilia è un po’ complicato, visto che l’unica bio-profumeria che c’è qui al momento non ha l’olio di cocco né di questa né di un’altra marca. Correggetemi e datemi qualche indirizzo, se mi sbaglio. Per questo mi sa che dovrò fare quasi totale affidamento sull’e-commerce, il che non è niente male, se non fosse che molti siti di cosmetici eco-bio hanno delle spese di spedizione abbastanza alte (Ecco-Verde €5,90 fino ai €24,90 di spesa). La soluzione più ovvia per risparmiare almeno sulle spese di spedizione sarebbe di fare degli ordini abbastanza sostanziosi, magari anche con amiche e/o parenti, oppure di approfittare di eventuali sconti sulle spese di spedizione, che ogni tanto i siti applicano.

L’unica cosa che davvero mi preoccupa un po’ è che, a quanto pare, l’olio di cocco si solidifichi sotto i 24°C, il che potrebbe rappresentare un problema quando arriverà il vero autunno/inverno, visto che non penso in casa terremo il riscaldamento acceso 24/7 da ottobre a marzo. E qui si merita un cenno il packaging, il fatto che sia in barattolo di plastica trasparente, con chiusura ermetica (avete presente quelli usati per le conserve, i sottolio e una volta anche la Nutella?) e bocca abbastanza larga trovo sia molto più comodo rispetto a certi oli di cocco di altre aziende imbottigliati. Immaginatevi in inverno una volta solidificato la fatica di farlo venire fuori dalla bottiglia! Quindi bravi austriaci di CMD Naturkosmetik, perché oltre a un prodotto validissimo avete pensato all’estetica (per me questo tipo di barattolo ha un fascino un po’ retrò), senza però tralasciare la funzionalità della confezione! 😀

E voi come vi siete trovate con l’olio di cocco, l’avete mai provato o lo proverete? Era di questa o altre marche? Che uso ne fate? Fatemelo sapere con un commento! Io vi do appuntamento alla prossima. 🙂
Un bacio! ❤

Annunci

24 thoughts on “Olio di cocco bio “Rio de Coco”, CMD Naturkosmetik

  1. Puoi trovare l’olio di cocco anche nei supermercati NaturaSi! Costa molto meno di quello che hai comprato tu, è biologico e “vergine” 🙂

    Mi piace

      1. Il mio è di Rapunzel, una marca che fa principalmente prodotti alimentari bio… non spaventarti se sembra “da mangiare” per via del fatto che c’è un piatto di cibo disegnato sopra, è identico a quelli venduti nei negozi di cosmesi quindi adatto a qualsiasi utilizzo ^.^

        Mi piace

  2. Considerando che ADORO il cocco, questo prodotto mi ispira moltissimo!
    Ecco Verde è uno store molto rifornito, ho avuto possibilità di collaborare insieme l’anno scorso e mi sono trovata molto bene.. amo i prodotti naturali e biologici, e lì se ne trovano a bizzeffe! 🙂

    Mi piace

  3. Ciao 😀 io uso quello della Khadi nel barattolo in vetro.Quando solidifica e devo scioglierlo.. punto il phon verso il barattolo aperto XD tu l’hai mai provato? Volevo sapere se c’era qualche differenza tra questo e il tuo 😀 !

    Mi piace

    1. Ciao! No purtroppo questo è stato il primo olio di cocco che abbia mai provato, quindi non so dirti se ci siano o meno delle differenze tra questo e quello Khadì che hai tu. Come ti trovi con quello? 🙂

      Mi piace

      1. E’ il mio primo olio di cocco 😀 lo uso come lo usi tu e mi trovo bene. ha un profumo quasi “biscottoso” … tipo Bounty xD e il barattolo mi è durato un anno. Però ho intenzione di provarne altri 😀

        Mi piace

      2. Anche questo qui ha un buon odore, un po’ più secco forse, ma si sente che è cocco. Un paio di ragazze mi hanno detto che è molto valido quello di Rapunzel, che dovrebbero vendere da NaturaSì.

        Mi piace

Commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...